SERENELLA SOSSI - OLTRE IL VISIBILE

La Casa d’Arte con le Associazioni culturali Guatelli, stArt, Imagine e con il Patrocinio della città di Imperia ha promosso la realizzazione di “Oltre il visibile”, Personale di Serenella Sossi che vedrà il vernissage alle 18,00 di venerdì 30.04.10 presso la biblioteca Civica ad Imperia. Serenella Sossi originaria di Imperia, vive da anni a Nizza (F). Artista eclettica, si divide tra pittura e scultura. “Ogni suo lavoro è frutto di meditazione, sia che si tratti di un semplice schizzo, un quadro o la scultura più complessa, tutto è il risultato di un impegno totale, quale, per Serenella, è quello dell’artista.” (Michel Gaudet, artista e critico d’arte) Il Museo Archeologico di Nizza le ha commissionato una scultura ora esposta in permanenza nel museo. Un'opera contemporanea tra figurativo e astratto realizzata attraverso la ricerca di sintesi dei volumi. Ha collaborato per anni col Museo Archeologico delle Meraviglie di Tenda, per il quale ha realizzato innumerevoli sculture espressamente create per il museo, tra cui spicca la stele mesopotamica con iscrizioni in caratteri cuneiformi (altezza 1,70 m). A Valloria (IM), “il paese delle porte dipinte”, oltre ad avere reinterpretato pittoricamente una porta, ha donato alla chiesa la “Crocifissione” trittico dipinto ad olio su legno eseguito con la caratteristica esasperazione della verticalità che la contraddistingue. Ha esposto in Italia, Francia e Germania. OLTRE IL VISIBILE Una continua ricerca interiore, filosofica e spirituale, che si traduce con una costante: la verticalità. Dualità tra figurazione/astrazione, colori/monocromo, chiaro/scuro, reale/ immaginario, rigore/eccessi. Il tutto sempre però realizzato con autenticità, originalità ed esigenza di raffinatezza, esaltata dalla delicata ricerca di luce e colore e di sintesi delle forme. Durante il vernissage Serenella Sossi sarà “interpretata” da Massimo Durante, esperto d’arte contemporanea. Il successivo 8 maggio nella biblioteca civica e sempre nell’ambito di Oltre il visibile, sarà presentata dalla prof.ssa Maria Galasso “LibrokronoSS” sclutura che simboleggia l'evoluzione dinamica della scrittura, e quindi della cultura, nel tempo e nelle varie civiltà e che è stata espressamente creata dall'Artista per la Biblioteca Civica “L. Lagorio” di Imperia, dove resterà in esposizione permanente. In occasione del finissage del 15 maggio alle 17,30 Alida Civile ed Enrica Scotto leggeranno testi ispirati alle opere esposte.