EXPOARTE MONTICHIARI

Inaugura il 23 settembre, dalle ore 19.00 alle ore 22.00, la prima edizione dell'esclusiva rassegna dedicata all'Arte Moderna e Contemporanea Expoarte Montichiari 2016 presso l'elegante e di moderna concezione struttura del Centro Fiera del Garda di Montichiari (BS). Il Padiglione Centrale del quartiere fieristico, secondo della Lombardia per estensione dell'area espositiva, ospiterà, nei giorni sabato 24 e domenica 25 settembre 2016, un'accurata selezione di 70 tra le più prestigiose Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea presenti sul territorio nazionale, tra le quali cinque provenienti dalla città di Brescia, che si conferma come importante punto di riferimento culturale nel mondo del mercato dell'arte contemporanea. L’esposizione è organizzata da Dea Servizi, azienda che si è già distinta nel settore della realizzazione di eventi fieristici nell'ambito dell'arte, come PaviArt, l’appuntamento d'arte più esclusivo della provincia di Pavia, ormai già alla sua quarta edizione, che, anno dopo anno, conferma il suo successo nel numero delle presenze e nel riscontro di pubblico, critica, stampa, amatori e collezionisti. Per citare solo alcuni dei grandi nomi del panorama artistico internazionale esposti tra gli stand della manifestazione: dalla metafisica italiana di De Chirico e De Pisis ai massimi rappresentanti del Realismo come Tozzi e Guttuso, dallo Spazialismo di Fontana, Castellani, Bonalumi e Simeti all'espressionismo astratto di Mathieu, dall'Op Art di Vasarely all'arte cinetico-programmata di Alberto Biasi, dalla Pop Art all'italiana di Mario Schifano e Tano Festa ai décollage di Rotella, dalla scomposizione analitica di Pino Pinelli per arrivare agli arazzi di Alighiero Boetti e ad uno dei massimi rappresentanti della Land Art internazionale, Christo; al genio visionario dell'artista bulgaro, la galleria Colossi Arte Contemporanea di Brescia dedica uno spazio riservato alla mostra About Christo and Jeanne-Claude. Opere edite dal 1969 al 2004 pubblicate sul catalogo Jörg Schellmann. La medesima galleria propone, all'ingresso del padiglione, la grande installazione dell'artista bolognese Giorgio Bevignani, vincitore del prestigioso premio internazionale Spotlight 2015, indetto dalla Royal British Society of Sculpture di Londra. Ad accogliere i visitatori la grande rete dai vivaci colori cangianti in polipropilene contribuisce a sottolineare, non solo il respiro internazionale della manifestazione, ma anche la sua attenzione ad ogni forma di espressione artistica, da quelle più tradizionali all'installazione. Sotto la direzione artistica di Giovanni Zucca e grazie all’esperienza maturata dagli organizzatori, l'evento sarà un appuntamento unico per appassionati e collezionisti e creerà un connubio tra arte, cultura e passione, in un percorso armonico tra i massimi rappresentanti dell'arte del XX Secolo e dell'Arte Contemporanea, dove le articolazioni tematiche forniranno diverse opportunità per confrontare le molteplici correnti artistiche che la animano. Ad arricchire il valore culturale della manifestazione Expoarte, oltre che quello prettamente commerciale di polo di riferimento per il mercato dell'arte, saranno presenti due mostre collaterali: un'antologica dedicara a Giuseppe Chiari, curata da Armanda Gori Arte e Gianni Bertini. Donne e motori…, allestita dalla galleria Eidos Immagini Contemporanee e curata da Raffaella A. Caruso.