ENSEMBLE

Dal 16 dicembre 2009 presso la Casa d’Arte di Vercelli sarà visitabile la consueta Collettiva di Natale. Quest’anno si intitola “Ensemble” e propone pezzi unici dei più interessanti Artisti del panorama nazionale. Accanto a Valerio Berruti, Marco Lodola e Davide Nido (tutti invitati al Padiglione Italia della recente Biennale di Venezia) sarà possibile trovare lavori del biellese Coda Zabetta, ormai “milanese” di adozione e costantemente presente in importantissime gallerie di Milano, Firenze, Berlino, Londra e Singapore. E poi i giovani della Nuova Figurazione come Roberta Savelli con i suoi oli su garza, Alessandro Bellucco con le sue maschere umane, i chromocosmi di Daniele Girardi, le magiche suggestioni di Leonardo Greco, Dany Vescovi e i suoi fiori trasgenetici, il mondo adolescenziale di Elisabetta Vignato, tutti affermati in campo nazionale e seguiti da importanti gallerie di riferimento. Come importanti e affermati sono Francesco De Molfetta ironico e geniale, Vittorio Maria Di Carlo cantore della femminilità, il surrealista provocatore Massimo Gurnari, Francesco Di Lernia con la sua pittura intimista, Mario Loprete con la sua affascinante cultura hip-hop, Camillo Francia con il suo lirismo informale e Luca Giovagnoli con il suo lirismo fiabesco. Accanto a queste opere saranno visibili anche lavori di altri Artisti sui quali la Casa d’Arte ha creduto fortemente: Filippo Biagioli, ormai costantemente presente in aste nazionali, il grande realista Fausto Fabiano, Fulvio Martini e la sua feroce satira, Massimo Salvadori il più rappresentativo tra gli optical… insomma una Collettiva prestigiosa con nomi prestigiosi e con opere uniche prestigiose! Naturalmente sarà possibile visionare e acquistare anche pezzi unici e grafiche degli altri Artisti che la Casa d’Arte abitualmente tratta: Mimmo Rotella con i decollages, Aldo Mondino con le babouches e gli oli su linoleum, Ajmone con i suoi nudi diafani, Araki e le sue eroticamente cupe polaroid, le figure crude e urlanti di Enrico Colombotto Rosso, i rilassanti green di Daniele Fissore, le nature vive di un Maestro dell’iperrealismo come Gerico, i Tappeti-Natura, coloratissimi poliuretani, di Pietro Gilardi, i movimenti di un direttore d’orchestra riportati su carta o su rame da Riccardo Licata, il mondo delle favole di Emanuele Luzzati, le nebbie di Giuseppe Scaiola e ancora il poliedrico Ugo Nespolo e Morlotti e e Ajmone e Carmi e Musante e Mastroianni e tanti altri ancora per chiudere con quel grande Poeta dell’immagine che ci ha recentemente lasciati: Ernesto Treccani.